Angri: nasce lo “Sportello Amico per la legalità contro il racket e l’usura”

Il 21 marzo negli uffici del Comune di Angri dove, alla presenza del sindaco Ing. Cosimo Ferraioli, del Presidente SOS Impresa Salerno avv. Tommaso Battaglini, del Presidente Confesercenti Angri Aldo Severino e del Commissario Confesercenti Provinciale dott. Pasquale Giglio, sarà sottoscritto il protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto “SOS IMPRESA SALERNO – L’AMICO GIUSTO” e verrà presentato il convegno fissato per il 2 aprile sulla “Legalità contro racket e usura“, alla presenza dell’Onorevole Gioacchino Alfano Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, del Presidente della provincia di Salerno dott. Giuseppe Canfora e del Commissario Regionale per le iniziative antiracket e antiusura Sen. Franco Malvano.

“La scelta della data non è certamente casuale – spiegano il Presidente Confesercenti Angri e SOS Impresa Severino e Battaglini – ma è pregna di valore simbolico, infatti proprio pochi giorni fa la Camera ha approvato in via definitiva la legge che celebra, quale Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, il 21 marzo, data di inizio della primavera e simbolo di rinascita e speranza nell’impegno comune contro l’illegalità e la criminalità organizzata”.

Il Sindaco Ferraioli afferma: “Il Comune di Angri in qualità di organizzatore e promotore dell’iniziativa intende offrire un aiuto alla cittadinanza contro un fenomeno sempre più diffuso e dannoso per la società”. L’Amministrazione comunale conferisce a SOS Impresa Salerno – Rete per la Legalità, l’incarico di prestare la sua attività unitamente a Confesercenti Angri, per l’espletamento di interventi volti a sostenere e promuovere azioni a favore della cultura della legalità ed a prevenire e combattere i reati dell’usura e del racket, offrendo un aiuto concreto alle vittime ed alle potenziali vittime attraverso campagne di informazione, prevenzione ed assistenza alle famiglie e alle imprese in gravi difficoltà finanziarie, che giacciono in condizione di sovra-indebitamento grave e/o di usura-estorsione.

Le predette attività saranno raccolte in uno sportello promosso dal Comune di Angri che prenderà il nome di “L’AMICO GIUSTO ”, con l’adozione di un numero verde telefonico gratuito 800900767 già attivo h24; un vero e proprio servizio di ascolto e di aiuto concreto presso la Confesercenti Angri e provinciale di Salerno, con affiancamento ai soggetti a rischio usura ed alle vittime nel percorso pre e post denuncia.

“Un progetto fortemente voluto – spiega Battaglini, Presidente SOS Impresa Salerno – Rete per la legalità – è necessario sensibilizzare sulla prevenzione, formare ed informare per contrastare la micro e macro criminalità organizzata, raggiungendo l’obiettivo della conoscenza degli strumenti esistenti per la prevenzione e il contrasto a tali reati. L’apertura dello Sportello di Angri rientra nell’azione quinquennale 2014-2019 condivisa con la Regione Campania, a valere su L. R. 11/04. SOS Impresa Salerno è regolarmente iscritta nella lista Ministeriale tenuta presso la Prefettura di Salerno, si costituisce parte civile nei processi penali a fianco delle vittime, istruendo l’istanza di Accesso al Fondo di Solidarietà e di Sospensione dei Termini di Esecuzione”.

La criminalità impedisce lo sviluppo, inquina il mercato e distrugge i progetti di vita delle persone coinvolte – puntualizza il Presidente Confesercenti Angri – e noi, come associazione, dobbiamo impegnarci per non farle sentire sole, esporci in prima persona al loro fianco, in modo che sentano la nostra vicinanza, e a tal proposito un sostegno particolare ci viene dato dal Commissario Confesercenti provinciale Salerno Pasquale Giglio che ci supporta costantemente in tutte le nostre iniziative, così come spiega lo stesso Commissario: “Accogliamo con entusiasmo questo progetto ribadendo il nostro impegno quotidiano a tutela della legalità e della libertà di fare impresa: la Confesercenti Provinciale Salerno sarà sempre un punto di riferimento per chi subisce ogni forma di criminalità, vera malattia del tessuto sociale che bisogna estirpare alla radice perchè le nostre imprese, le attività commerciali, gli esercizi di vicinato, non solo generano economia ma contribuiscono alla vitalità dei nostri territori, contrastando ogni forma di degrado e violenza”.

“Senza sicurezza – prosegue poi Severino – non ci può essere sviluppo e attraverso l’istituzione dello Sportello “Amico Giusto”, possiamo operare in maniera più efficace per la sicurezza degli esercizi commerciali, apportando nuove metodologie e mezzi innovativi, di concerto con le autorità preposte a contrastare tali fenomeni. Si tratta di una battaglia seria e concreta per la legalità e contro l’omertà – conclude il Presidente Confesercenti Angri – che anche la nostra Amministrazione Comunale ha pienamente condiviso, per questo rivolgo un doveroso e accorato ringraziamento al Sindaco e all’Assessore al Commercio Maria D’Aniello e alla Cultura Caterina Barba per il valido ed efficace rapporto di collaborazione”.

 

Condividi su
0

Vuoi seguirci sui Social? Puoi farlo da qui!