Facebook diventa tv. E Zuckerberg cerca di sedurre il mondo calcio.

Dopo aver incentivato per tutto il 2016 grandi siti e star dei social a usare i video, il numero uno di Facebook è pronto a fare della sua azienda un broadcaster. Con un solo obiettivo: trovare nuovi ricavi da pubblicità. E il pubblico del pallone è quello che fa per lui.
Dopo aver pagato le testate per usare i video su Facebook (il solo Buzzfeed si è intascato 3 milioni di dollari per il disturbo), oggi Zuckeberg ha deciso di passare direttamente all’incasso. Trasformando Facebook in una vera e propria tv. E puntando sul fenomeno che oggi punta di più sulla propria dimensione globale: il gioco del calcio. Non deve essere un caso che, tra le aziende che hanno ricevuto finanziamenti da Menlo Park per usare i video su Facebook ci siano state il Barcellona e il Real Madrid, con rispettivamente 1 milione di euro e 900mila euro di incentivi nel 2016. Due club tra i più seguiti al mondo, allo stadio, in tv e sui social. Il Barcellona alla fine del 2016 contava 95,5 milioni di like sulla pagina ufficiale, mentre il Real Madrid ne contava sempre a fine anno 94,1 milioni. Una grande platea alla quale vendere pubblicità. E grazie alla quale passare già all’incasso. Dopo aver pagato, Facebook ha chiuso un accordo con la Liga, la massima serie spagnola, per trasmettere in streaming sulla propria pagina ufficiale alcune gare di campionato. L’accordo è arrivato dopo l’esperimento della Copa del Rey: le semifinali del trofeo nazionale spagnolo sono state mandate in onda su Facebook. Com’è andata? I match di andata e ritorno tra Barcellona e Atletico Madrid hanno totalizzato circa 3 milioni di views, alle quali vanno aggiunte le oltre 200mila reactions.

Condividi su
0

Vuoi seguirci sui Social? Puoi farlo da qui!